Siamo Più che un'accademia

A parte il fatto che il nostro rettore ama ripetere che siamo una sorta di “pro-loco per deboli di stomaco“, la nostra è una confraternita enogastronomica aderente alla F.I.C.E., la Federazione Italiana dei Circoli Eno-gastronomici. I nostri interessi non si limitano alla castagna essiccata, tipica della nostra zona e commercialmente conosciuta come “la mondovì” ma, come recita l’articolo 2 del nostro statuto, ci occupiamo di tutta la gastronomia, la cucina e la cultura in generale dell’intero Monregalese, una vasta area del Cuneese confinante col ponente ligure che, dopo antichi fasti, nel dopoguerra ha subito un notevole declino e calo demografico. Infatti abbiamo, ad esempio, dedicato un convegno, “Invito nella terra dei caci”, ai tanti formaggi nostrani, vera gloria locale, e un altro all’itticoltura d’acqua dolce, un capitolo solenne al “Rito del bollito” in quel di Carrù ed uno al “Trionfo del cappone” a Morozzo, nel 2011 siamo stati a Nucetto per conoscere e assaporare la zuppa di ceci e gli altri prodotti della val Tanaro e nel 2014 a Roccaforte Mondovì alla scoperta del “presciutto” locale . Inoltre ogni anno editiamo un quadernetto di ricette cercando di risvegliare e mantenere il ricordo di ricette tipiche della tradizione.

Vella foto La “tavola dell’impegno”, in legno di castagno, contenente la formula che ogni aspirante accademico deve  pronunciare per essere “intronizzato” .

Scroll to top