Capitolo 2013

XIV CAPITOLO SOLENNE

Domenica 20 Ottobre 2013

LA LANGA
MONREGALESE E LA PREGHIERA DIPINTA

 Finalmente in autunno, la stagione in cui il nostro territorio dà il meglio di sè, Vi porteremo nelle Langhe Monregalesi per ammirarne il paesaggio, gustarne i prodotti e contemplare due piccoli capolavori di arte sacra, testimoni della devozione dei tempi andati. E non occorrerà neppure allontanarsi troppo da Mondovì: basterà spostarsi in tutto di una decina di chilometri dal casello autostradale della A6.

Prima a Bastia Mondovì, ore 9,30-10, dove si svolgerà la parte mattutina del Capitolo con le visite ad una cantina (con colazione di benvenuto)  e poi alla bellissima Chiesa di San Fiorenzo che vanta 326 mq.di affreschi tardo-medievali, dove celebreremo anche la parte ufficiale del capitolo.

Successivamente a Cigliè, dove, in un locale tipico e legato al territorio, potremo assaporare uno spartito langarolo, di cui per il momento non anticipiamo ancora nulla per risparmiare ai futuri ospiti mesi di spasmodica attesa.

Infine sulla strada del ritorno verso Mondovì si potrà visitare la splendida Cappella di San Dalmazzo, con 170 mq. di affreschi risalenti alla fine del XVI sec. per congedarci infine non più tardi  delle 16,30.

PER LE CONFRATERNITE: Se questo programma che ci è costato e ci costerà ancora non poco impegno – ma a voi 30 Euro – è di vostro gradimento, contattateci al recapito riportato in calce. Speriamo di accogliervi numerosi in amicizia e letizia.

RESOCONTO FINALE.

In centoventi, in rappresentanza di ventidue sodalizi enogastronomici, hanno partecipato domenica al 14 capitolo solenne dell’Accademia della Castagna Bianca di Mondovì quest’anno dedicato a “la Langa monregalese e la preghiera dipinta”.

La giornata è iniziata a Bastia Mondovì, ospiti della cantina Piovano, per una colazione campagnola seguita poi da una partecipata visita guidata a S.Fiorenzo, per proseguire quindi a Cigliè con un pranzo tipico della tradizione langarola e finire in bellezza con la visita guidata anche alla cappella di S. Dalmazzo della frazione Peironi.

Sia l’aspetto artistico-culturale sia quello gastronomico hanno raccolto l’unanime gradimento degli ospiti, i più lontani dei quali provenivano da Forni Avoltri (Carnia- Accademia dei Cjarsons) e da Sollies Pont ( Provenza- Confrerie de la figue de Sollies).

Ogni partecipante é stato omaggiato del 12° volume de “I quaderni della Nonna” fresco di stampa e dedicato a “I nostri pesci”, mentre ad ogni confraternita é stata donata una bottiglia realizzata molto alla buona di aceto “casalingo” di mele  del frutteto del Comizio Agrario di Mondovì, l’unico sopravvissuto in tutta Italia, dove dei volontari cercano di preservare qualche esemplare di ogni varietà dei cultivar locali. Sono anche stati intronizzati due nuovi accademici: Matteo Beccaria di Mondovì e Maria Elisabetta Trucchia di Milano.

Scroll to top