39 ricette a base di castagne

Quello che tenete in mano non é un semplice libretto di ricette ma il frutto di un appassionato riappropriarsi delle proprie origini da parte di alcuni tra i più piccoli alunni dei due distretti scolastici di Ceva e Mondoví.
In alcune classi gli scolari hanno addirittura avuto dei nonni in cattedra ad interim come docenti e memoria degli usi e costumi del tempo andato, quando nelle nostre zone, per i piú, l’ “albero del pane” (cosí veniva chiamato il castagno) era una delle principali fonti di sostentamento in una vita grama di fatiche e di stenti.
In altre i giovani ricercatori non si sono limitati ad intervistare le nonne per carpire delle ricette, nostra richiesta minima, ma hanno approfondito l’argomento consultando enciclopedie, trattati di nutrizione e libri specialistici o rari, antichi e recenti.
In alcuni casi hanno anche “scippato” qualche ricetta a qualificati autori di ieri e di oggi e di ciò chiediamo anticipatamente scusa agli interessati che dal canto loro non se l’avranno sicuramente a male, paghi di aver suscitato la curiositá e l’attenzione di giovanissimi lettori.
Il tutto non sarebbe stato possibile senza il fattivo contributo economico della ditta LEM di Mondovì e della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo che ringraziamo unitamente ai presidenti dei due distretti scolastici Edoardo Ambrassa e Giovanni Scola ed a tutti gli insegnanti che hanno avuto la sensibilità e la costanza di coinvolgere, prima, e di seguire, poi, i loro allievi in questo cammino di ricerca viva.
Per parte nostra speriamo che questa gratificante esperienza possa avere un seguito ed “i quaderni della nonna” annoverare altre uscite.

Scroll to top